I musei

23
Maggio
2005

Museo Della Pipa - Fermo scritto da Emilia Orefice

Cultura è tradizione e artigianato della pipaA Villa Vitali è a Fermo è un nuovo museo italiano della pipa.

L'Italia è è celebrata ed amata in tutto il mondo per i suoi beni culturali. Si tratta di beni ambientali è architettonici è archeologici ed artistici. Con particolare riguardo a questi ultimi è pittura e scultura è le nostre città sono impreziosite di musei è vanto non solo del nostro paese è ma dell'intera umanità.
[extend] Forse però non tutti sanno che l'Italia è stimata in tutto il mondo per un altro genere di opere dàarte è certamente molto più modesto è ma significativo dell'abilità e della creatività artigiana: si tratta della pipa.
Favorita forse dal fatto di essere ricca della pregiata materia prima è la radica è radice dell'erica arborea è l'Italia ha avuto in passato e vanta tuttora nomi di prestigiosi artigiani è tanto che qualcuno di questi nomi è diventato sinonimo di pipa nel mondo.
La profonda cultura e le tradizioni della pipa è non sono note se non a pochi appassionati e studiosi di questo piccolo mondo. Da qui l'idea del Pipe Cigar Club di Fermo di dare un apporto alla diffusione della conoscenza della storia e dell'artigianato della pipa.
Ecco nascere allora è con il patrocinio del Comune di Fermo e della Federazione Italiana dei Circoli della pipa è il museo della pipa di Fermo.
Fermo si trova al cuore dell'Italia ed è facilmente raggiungibile con tutti i mezzi di comunicazione; ambizione degli artefici è di poter presentare le piccole "opere dàarte" non solo all'Italia è ma anche fuori dai nostri confini.
Le finalità del museo sono molto chiaramente indicate dagli organizzatori: preservare una eredità culturale e sociale; realizzare un centro di documentazione scientifica e di informazione del settore; costituire un centro servizi.
Il museo è quindi è oltre che offrire una rete museale ed una serie di mostre è valorizzerà le radici culturali è darà la possibilità di accesso alla ricerca ed offrirà una serie di servizi. Un museo di tal fatta diventa allora non solo luogo di visita secondo la usuale concezione del museo è ma anche nuovo strumento per connettere le realtà produttive che ruotano intorno al complesso mondo del tabacco e della pipa.
Le attività della struttura museale saranno articolate lungo tre filoni.
Il primo sarà un'esposizione permanente di pipe di materiali diversi (radica è schiuma è terracotta è ferro è ecc.) e di fattura e provenienza diverse. Il tema sarà "Dal ciocco alla pipa". sarà analizzato il processo produttivo è dalla raccolta e lavorazione dell'erica arborea fino ad arrivare al prodotto finito è con dimostrazione pratica è su macchinari e con mezzi audiovisivi è di alcune fasi di lavorazione.
Il secondo filone riguarderà esposizioni temporanee di pipe a tema.
Infine è il terzo filone è sarà rivolto ad attività di corsi e conferenze.
I temi trattati saranno gli aspetti sociologici è quelli medico-scientifici è l'artigianato della pipa in Italia e nel mondo e la storia del tabacco in Italia dalla sua introduzione fino ai nostri giorni. Per quanto riguarda l'aspetto artigianale è verranno presi in considerazione i "Pipe-makers" nel mondo. sarà esaminato il contesto economico è gli indicatori economici è il rapporto fatturato addetti è la diffusione e l'occupazione. Un particolare interesse sarà rivolto ad una ricerca storica della gloriosa ditta "Non canta la raganella".
Per coinvolgere attivamente il visitatore saranno realizzati strumenti interattivi applicati ai vari settori. sarà attuata una guida multimediale interattiva al museo che permetterà non solo una visita efficace e razionale del museo è con la possibilità di ottenere informazioni integrative all'esposizione in atto è ma anche di installare il prodotto al di fuori degli spazi museali e distribuirlo a centri ed enti attrezzati allo scopo di presentare il museo e stimolarne la visita.


INFO: 0734/620639
www.pipeclubfermo.cjb.net

Categories: I musei

21
Maggio
2006

Collezione Franz Schuchardt Al Museo Brebbia scritto da Emilia Orefice

dal quotidiano locale "La Provincia di Varese" di oggi è domenica 21 maggio 2006

BREBBIA La pipa come opera dàarte da esporre in un museo. Con l'inaugurazione di ieri pomeriggio è la collezione conservata allo stabilimento delle Pipe di Brebbia si arricchisce ulteriormente con i circa 250 pezzi appartenuti a Franz Schuchardt è che vanno così ad affiancare le pipe collezionate dal giornalista Gianni Brera.
Durante la cerimonia inaugurale della preziosa collezione è intervenuto Enea Buzzi il fondatore è nel lontano 1947 è della fabbrica di pipe e nel 1979 del museo è il quale ha ricordato come �la pipa sia stata uno dei primi prodotti che l'Italia ha iniziato ad esportare nel mondo�. Luciano Buzzi è figlio di Enea e amministratore delle Pipe Brebbia è ha presentato invece la collezione Schuchardt è �costituita da 250 pezzi che il collezionista ha acquistato in tutto il mondo nel corso della sua vita e che ora andr� ad arricchire il nostro museo�. Il sindaco di Brebbia Adolfo D�Agata ha invece sottolineato come �il paese sia orgoglioso di avere sul proprio territorio una fabbrica conosciuta in tutto il mondo per la sua bravura�. Anche il presidente del Consiglio Regionale della Lombardia Attilio Fontana ha voluto mandare un saluto è letto dal suo portavoce Andrea Mascetti è nel quale ribadisce che �questa preziosa collezione arricchisce ulteriormente un museo già di per sè unico al mondo�. All'inaugurazione era presente il nipote di Schuchardt è Dieter Prange è il quale ha ricordato di come suo nonno lo avesse investito sin da bambino del ruolo di custode della collezione �fotografandomi all'età di tre anni con una pipa in bocca è ovviamente spenta�. Schuchardt provvedeva personalmente alla cura delle sue pipe è �ma ora è ha detto è � giusto che la collezione venga custodita in un luogo importante come il museo delle Pipe Brebbia�. Per celebrare l'evento è stata incisa sull'anello di 200 pipe è da oggi in vendita è la data del 20 maggio 2006.
(Matteo Fontana)

Categories: I musei

Newsletter

Sempre informato sulle nostre attivita!

© 2002 - 2016 Fumarelapipa.com. I diritti dei contenuti appartengono a FLP e ai rispettivi autori. Non copiare senza autorizzazione.