18
Maggio
2016

Le Pipe Svedesi

La Svezia ha sempre avuto un ruolo importante nel mondo della pipa, anche se tutto passa come "stile danese".

Le Pipe Svedesi

La Svezia ha sempre avuto un ruolo importante nel mondo della pipa, anche se tutto passa come "stile danese".
Questa Nazione ha dato i natali a Sixten Ivarsson divenuto poi, "danese" di adozione.
Vedremo in seguito però, come queste due Nazioni hanno da sempre avuto dei legami indissolubili. 
Una cittadina in particolare, e più precisamente Malmo, va menzionata al pari di Londra per le pipe inglesi, St. Claude per le pipe francesi e Copenhagen per le pipe danesi. 
Il primo pipemaker svedese fu Arne Ljung che iniziò la sua attività nei primi anni 60.
Di Arne Ljung non si sa molto e rarissime sono le sue pipe che trovarono mercato in Giappone e anche in America.  
Personalmente ritengo che il suo stile abbia molto di Gert Holbeck e Ib Loran, molte delle sue pipe le ho sempre viste molto vicine a quei modelli semplici ed elegantissimi.

 

Sempre a Malmo, la famiglia Bengtsson aveva una rivendita in cui anche le riparazioni erano richieste. Nel 1964, spinto dalla madre, Bjorn Bengtsson a soli 16 anni fu mandato in Danimarca perché potesse apprendere il “mestiere”. Sixten Ivarsson aveva già troppi allievi per cui, Poul Rasmussen al prezzo di 500 corone, lo prese nel suo laboratorio. Bjorn divenne uno dei migliori allievi di Rasmussen al punto tale che alla sua morte, Anne Julie, vedova di Poul, lo richiamò dalla Svezia perché si potessero continuare e ultimare i tanti progetti di Rasmussen. Il progetto più impegnativo era il “golden contrast” anch’essa un’idea di S. Ivarsson ma che Anne Julie volle a tutti i costi mettere a punto. Bjorn Bengtsson è famosissimo per tale tecnica ed il “golden contrast” è tutt’oggi è ineguagliabile per bellezza e molto difficile per le sue tonalità chiare.

A Malmo, dal 1905 c’era un negozio specializzato in pipe chiamato PIP Larsson e quando agli inizi degli anni 70 un pipatore, comprò i suoi primi blocchi di ràdica, l’allora gestore di nome Olle Jonsson volle sapere e vedere quale fosse il risultato della lavorazione, consigliò subito a questo suo cliente di andare in Danimarca a far visita a Sixten Ivarsson. Questo pipatore era Bo Nordh. Seguendo il consiglio di Olle Jonsson, Bo si recò a Copenhagen per incontrare Ivarsson che si accorse subito del suo talento e non mancò di offrire tutte le sue conoscenze ed esperienze. Bo Nordh, da perfezionista quale era, comprava molti blocchi di ràdica ma la selezione era accuratissima, per detta di chi lo ha conosciuto, aveva un intuito  incredibile a “leggere” nei blocchi di ràdica anche se, per sua stessa ammissione, solo alla fine del lavoro si potrà essere certi della purezza. Non mi dilungo oltre su Bo Nordh per i tanti scritti e tributi scritti in suo onore. Mi piace però che sia ricordata la sua maniacalità nella lavorazione delle pipe…pare che lui lavorasse le placche solo in autunno o primavera a seconda delle scorte in modo che fra tenon e cannello non ci fossero sbalzi di tenuta. 

Nel 1985, Olle Jonsson cedette il suo negozio a Dura Semjaniv, che fu mandato dallo stesso Olle da Arne Ljung per imparare il “mestiere”.  Tra i due nacque una profonda amicizia, tanto che alla morte di Ljung, tutti i suoi progetti furono dati a Dura che non mancò di approfittare anche dei tanti disegni del suo grande Maestro. Le pipe di Dura Semjaniv, scomparso prematuramente all’età di 54 anni, ha lasciato un vuoto incolmabile e le sue pipe rispecchiano tantissimo le tradizioni della scuola “danese”. In concomitanza con la scomparsa di Dura, anche il vecchio negozio PIP Larsson perde le sue vecchie tradizioni, diventando successivamente un negozio per souvenir. 

Negli anni 90, Bengt Carlson comincia a frequentare il laboratorio di Bo Nordh e a vedere le pipe del Maestro.
Come abbiamo precedentemente visto, la selezione di Bo era severissima per cui, Bengt cominciò così a prendere quegli “scarti” che comunque erano sempre eccellenti e a lavorarli. Le pipe di Bengt Carlson, rispecchiano anch’esse la modellistica danese e famosa anche la sua “Bun”. Bengt Carlson ancora oggi si diletta a fare pipe e famosissima è la sua riproduzione della pipa preferita da Bo Nordh. 

Love Geiger, ha cominciato lavorando una pietra presa da Pipestone (cave in cui si recavano gli anziani delle tribù pellerossa per i loro calumet e diventato ormai Parco Nazionale) e affascinato da Talbert, personaggio molto importante per la sua formazione e successivamente aiutato da Bengt Carlson, produce poche pipe ben curate e con ottima ràdica. Lars Goran Markunger, ha iniziato costruendo una pipa per suo padre. Affascinato da un documentario su Bo Nordh, costruì altre pipe e fu proprio da lui che si recò perché potesse dargli un parere. Bo Nordh, come suo solito, non mancò di dare a Lars le giuste dritte e quando ritenne che i suoi lavori potessero andar bene, consigliò a Lars di inviare una dozzina di pipe a Per Bilhall. Fu questi a suggerirgli di timbrare le sue pipe con un soprannome e cioè “Gurra”. Anche in questo caso si parla di produzione limitatissima e di accuratezza nella lavorazione. 

Anders Nilsson e Martin Vollmer sono 2 fratelli che lavorano insieme. Fu un libro di Bjorn Thurmann su come costruire una pipa che diede loro l’input per iniziare. Dopo 3 anni di sperimentazioni, hanno cominciato a vendere le loro pipe e non mancano di ricordare che lo studio di 3 pipe in particolare sono state fondamentali per loro, queste pipe portano firme illustri e cioè Sixten Ivarsson, Bo Nordh e Bjorn Bengtsson.

Ronny Thuner, è un altro artigiano svedese. Di produzione svedese vorrei anche ricordare le Dollar pipe che pare fosse la pipa che fumava Bo Nordh ai suoi inizi di fumatore a soli 15 anni, e le Ratos.

Concludo, ringraziando Jan Andersson del Pipa Club Svezia che ha conosciuto personalmente questi artigiani ed anche intervistati. Come abbiamo visto, Svezia e Danimarca, sono da sempre unite per un unico scopo, quello di offrire delle pipe costruite bene, seguendo i giusti canoni dei grandi Maestri che sono ancora oggi dei riferimenti per ogni pipemaker.

 

Categories: Artigiani e Marchi

Newsletter

Sempre informato sulle nostre attivita!

© 2002 - 2016 Fumarelapipa.com. I diritti dei contenuti appartengono a FLP e ai rispettivi autori. Non copiare senza autorizzazione.